Chi Sono

Ciao sono Mary, Istruttore Rieducatore e aiuto le famiglie a vivere al meglio la loro vita con i cani, soprattutto se “difficili” …

Da maggio del 2015 sono Fondatrice e Presidente della Scuola per Cani e famiglie Felici Happydog dove non seguiamo il consueto schema dell’addestramento o dell’educazione del cane, ma diamo molta importanza alla comprensione alla conoscenza del cane da parte del proprietario organizzando corsi e eventi in questo senso.

Inoltre, come metodo di lavoro, nel metodo didattico della mia Scuola Happydog®️ diamo tantissima importanza allo sviluppo cognitivo e alla socializzazione del cane, per questo motivo ho creato dei percorsi specifici che lavorano su questi ambiti completamente trascurati dai metodi classici.  In particolare nei cuccioli, questo tipo di approccio è fondamentale,  perchè quello che vogliamo è far crescere un cucciolo capace di stare in ogni situazione, bene integrato in famiglia e capace di autogestirsi senza essere continuamente inibito da comandi (che la maggior parte delle volte non ascolta).

… Se ti va, ti racconto un pò della mia storia …

Io con i miei maestri: Alex, Chèrie e Maya

La mia passione per gli animali, inizia quando ero piccolissima, si può dire che nasce con me.

Sono cresciuta nel sud Italia, precisamente in Puglia, dove le strade sono piene di cani randagi che girano liberamente, in molti casi perfettamente integrati con la popolazione e accuditi sul territorio. In alcuni periodi dell’anno però, i cuccioli erano davvero tanti, tutti bellissimi ma in molti casi sembravano abbandonati a loro stessi, magri e a volte malati.

Mi si stringeva il cuore. Il cuore di una piccola bambina che ama gli animali.
Infatti in quei periodi giravo per strada e li raccoglievo, pensando di nasconderli in casa mia, mettendoli sotto le lenzuola del mio letto.

Potevo cullarli, farli mangiare, accudirli e farli dormire con me. Insieme a loro però c’erano anche i loro ospiti come pulci e zecche che dormivano insieme a noi nel letto!

Il mio segreto veniva smascherato in poco tempo… e mia madre disperata, dopo aver rimpiazzato svariati cani,  mi prese un gattino per farmi stare tranquilla, per soddisfare il mio desiderio di accudire un animale. Mia madre mi ha sempre detto che gli animali non si prendono tanto per …  “non sono peluchei cani vanno portati a fare lunghe passeggiate, a giocare con altri cani, io lavoro tutto il giorno, tu e tuo fratello siete troppo piccoli ancora, lo faremmo soffrire!” …  e come darle torto …

Cresciuta con gli anni, ma con sempre accesa la voglia di aiutare gli animali in difficoltà , era arrivato il momento dopo la scuola superiore di fare una scelta: università o università.

Il mio sogno era quello di fare medicina veterinaria per avere molte più competenze e aiutare davvero gli animali però dopo essermi informata sul percorso di studi… ero rimasta scioccata da ciò che avrei dovuto affrontare.

Nel percorso di studi erano previste obbligatoriamente cose tipo: vivisezione e visite negli allevamenti intensivi e nei macelli.

Erano cose completamente lontane dai miei valori, anzi di più … perché all’età di 4 anni, alcuni parenti lontani, mi avevano purtroppo fatto assistere all’uccisione di un animale destinato poi alla tavola.

Questo episodio ha segnato la mia vita…mi ha traumatizzata.

Senza questa esperienza, magari oggi sarei un veterinario, ma forse senza una sensibilità profonda come ce l’ho oggi.

La scelta universitaria si è spostata altrove così come l’attività lavorativa ma l’idea di fare qualcosa di concreto per gli animali era rimasto sempre forte dentro di me.

A 22 anni avevo aperto il mio primo di negozio , a 25 anni il secondo e in questo arco di tempo ero diventata pure mamma di una bellissima bambina. Ero una tenace e ambiziosa ragazza del sud così come il mio compagno, quindi fatte le valigie cambiammo vita trasferendoci nel 2006 a Milano.

Una volta vendute le mie attività, avevo ricominciato tutto da capo lavorando da dipendente in un negozio di arredamenti.

Quest’ultimo mio lavoro mi aveva dato tantissimo però dentro di me c’era ancora quella voglia di fare una mia propensione un lavoro effettivo e quindi dedicarmi al 100% a quello.

Infatti, in parallelo al mio lavoro ero volontaria in una delle maggiori associazioni animaliste in Italia, la LAV. Ma ancora non ero soddisfatta, sono sempre stata una che lavora meglio se può utilizzare la sua testa … e quindi una domanda mi si ripresentava sempre, e sempre, e sempre …

“E TU COSA VUOI FARE ORA?”

Questo è quello che avevo risposto ad una mia collega di lavoro quando mi disse che aveva intenzione di iniziare a frequentare un corso per diventare educatrice cinofila.

“MA SEI PAZZA… TU CHE AMI COSI’ TANTO GLI ANIMALI, VUOI INIZIARE UN CORSO PER ADDESTRARE I CANI?”

Lei mi ha risposto semplicemente che non era pazza per prima cosa e poi che in realtà quel corso serviva solo ad insegnare ai cani a vivere bene in un mondo fatto a misura di uomo.

Nello stesso tempo, il corso insegnava alle persone a capire e rendere felice i propri cani.

ANCHE A ME ALLORA SI ACCESE LA LAMPADINA!

Morale della favola, avevo obiettato la mia collega che alla fine non partecipò più al corso, io invece mi iscrissi e mi diplomai in ISTRUTTORE ed EDUCATORE CINOFILO.

Questo nel 2014 e nel 2016 sono diventata RIEDUCATORE CINOFILO, quando il mio primo cane, Alex mi ha messo alla prova a causa del suo fortissimo carattere e della sua visione del mondo diciamo … “apocalittica” della serie: ne resterà soltanto uno: lui!

Finalmente la mia più grande passione si è trasformata in un lavoro a tempo pieno, iniziando da Happydog e in parallelo fondando il metodo COMPORTAMENTO CANE per il riequilibro comportamentale del cane in famiglia.

In più, la mia famiglia è composta non solo da mio marito, mia figlia, 3 cani (Alex, Chérie, Maya, Brigitte), 4 gatti (Carlotta, Jackal, Billie Joe, Zoey), un coniglio che si chiama Minestrone e da qualche mese una scoiattolina orfana di nome Peach.

Aiutare le famiglie e i cani a trovare un equilibrio è lo scopo della mia vita.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.